HP, Toshiba, Acer, Notebook, Portatili, Google, Chrome, Chromebook, Samsung

Chromebook, (ennesima) idea vincente di casa Google: 5 Notebook con questo OS alternativo

Chromebook
 
 
 
 
 
Dovete acquistare un notebook ma non desiderate un sistema operativo Microsoft Windows. Non volete un OS Apple. Neanche uno con sistema operativo Linux.
Beh, un sistema operativo lo dovrete pur avere! Cosa ne dite di un Chromebook Google?
 
Cosa è un Chromebook?
Semplice, è un notebook con sistema operativo ChromeOS di Google.
Quest’ultimo è un OS basato su kernel Linux ed è rilasciato come open source. Per questo motivo i dispositivi che hanno questo OS hanno un prezzo, di listino e fatta eccezione di offerte di vario genere, più basso rispetto a notebook con Microsoft Windows o Apple MAC OS X.
Sono molte le case produttrici che hanno nel loro catalogo un notebook di questo tipo, a partire da Google stessa, con a seguire Acer, Samsung, Lenovo, HP, Toshiba e dove già presenti da tempo sono molto venduti.1
Finalmente, anche se da pochi mesi, i Chromebook sono presenti anche sul mercato italiano.
 
Ma cosa posso fare con un Chromebook?
Con un dispositivo di questo genere è possibile svolgere attività di navigazione web, controllo ed invio di posta elettronica, social networking, operazioni (base) di attività da ufficio.
Sono disponibili varie app direttamente sul Webstore ad esse dedicato e sono sia gratuite sia a pagamento.
Qualche esempio? Si va dalle applicazioni per ufficio, (ma anche queste) a quelle per la nostra vita sociale. Non mancano News e Meteo o giochi vari per distrarsi un po’. Per chi è abituato a lavorare con la suite Microsoft Office è possibile utilizzarla anche su Chromebook nella versione online.
 
Ma se NON sono online? Se non sei connesso a Internet si possono utilizzare le app che dispongono di funzioni offline.
Molte attività e anche parte della memorizzazione avviene online tramite Google Drive.
Ogni Chromebook ha infatti almeno 100 GB di spazio di archiviazione gratuito su Google Drive per almeno 2 anni.
Alla scadenza del periodo gratuito, tutti i file rimarranno in Google Drive e saranno accessibili per la visualizzazione, lo scaricamento o la condivisione ogni volta che si vorrà. Qualora invece avessimo la necessità di ulteriore spazio di archiviazione si potrà acquistarlo.
Il cloud offre servizi per creazione, modifica, condivisione, archiviazione, sincronizzazione delle nostre applicazioni, dei nostri documenti, delle impostazioni e genericamente dei nostri file.
Ovviamente è presente anche uno spazio di archiviazione locale sul notebook stesso.
 
Per la stampa è implementato il Google Cloud Print, funzionante su qualsiasi dispositivo connesso a Internet da cui si desidera stampare, utilizzando le stampanti di casa o del nostro ufficio.
L’interfaccia utente si basa sul browser web Google Chrome, quindi basta dare un’occhiata a questo browser per avere un’idea della grafica che troveremo.
Per i Chromebook implementati a livello aziendale, Google stessa offre una console di management per gestire anche 1000 notebook. Il tecnico informatico aziendale potrà, ad esempio, pre-installare o bloccare app che l’azienda non desidera che vengano utilizzate sul posto di lavoro, creare gruppi di utenti, controllare gli accessi o configurare la rete ed i proxy.
 
Molto interessante è il nuovo strumento di Google per il sistema scolastico/educazionale: Classroom, una integrazione di Documenti Google, di Drive e GMail, che sarà utile, se ben utilizzato ed implementato, a studenti ed insegnanti per ottimizzare tempi e risorse.
 
HP
HP-01web
HP-03web
HP-04web
Pixel
Samsung
Samsung
Samsung-05web
Samsung-06web
Samsung-07web
The Acer C720
The Acer C720
The Acer C720
The Acer C720
The Acer C720
Toshiba
Toshiba
Toshiba
Toshiba
Toshiba-18web
 
Nella pagina seguente, vediamo ora alcuni modelli di Chromebook, 2 in vendita direttamente in Italia, altri 2 disponibili nella UE, e l’ultimo al momento (sembra) solo in USA (ma è un prodotto interessante ed ho voluto mostrarvelo, nella speranza che prima o poi sia disponibile anche in Europa) ->
  • 1
  • 2

Ehi! Ti potrebbero interessare anche questi articoli

Acqua e polvere: le certificazioni IP in dettaglio

Acqua e polvere: le certificazioni IP in dettaglio

Come ho già accennato in precedenti articoli, mi è capitato spesso negli ultimi 2-3 anni di consigliare ai miei clienti degli Smartphone con Certificazioni IP67 o IP68. Spesso mi sono sentito fare la domanda "Ma che significa?".

Continua a leggere

La certificazione Rugged MIL-STD-810G in dettaglio

La certificazione Rugged MIL-STD-810G in dettaglio

Sapevate che esistono degli smartphone che possono cadere da 1,2 metri di altezza senza rompersi? Che possono cadere nella neve e continuare a funzionare? Che non hanno problemi al caldo (fino a 40°)?

Continua a leggere

Meglio un Notebook o un Tablet? Puoi avere entrambi con i

Meglio un Notebook o un Tablet? Puoi avere entrambi con i "trasformabili".

Negli ultimi tempi capita spesso di porsi questa domanda al momento della scelta di un dispositivo portatile/mobile. Meglio un notebook con tastiera fisica o un tablet da usare magari in metro, a letto o sul divano?

Continua a leggere

Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#1] un Acer Aspire Switch!

Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#1] un Acer Aspire Switch!

Tutti i modelli hanno la protezione Corning Gorilla® Glass 3, sono IPS retroilluminati a LED e con schermo multi-touch. Tutti i display hanno colori brillanti e luminosi e un testo nitido con dettagli realistici. I colori risultano vivaci e nitidi da qualsiasi angolazione.

Continua a leggere

Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#2] un Asus Transformer Book T100 series!

Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#2] un Asus Transformer Book T100 series!

Tutti i modelli sono IPS retroilluminati a LED e con schermo multi-touch. Tutti i display risultano vivaci e nitidi da qualsiasi angolazione (178° di angolo di visione del Display).

Continua a leggere