Smartphone con certificazioni IP e/o MIL-STD-810G: Quanto sono impermeabili gli smartphone attuali?

Ulefone Armor 2 con certificazione IP68

 
Di cosa parleremo?

 

Giorni fa mentre mettevo insieme le informazioni per scrivere dei nuovi articoli sugli attuali smartphone disponibili con certificazioni IP e/o MIL-STD-810 mi sono ritrovato a dover decidere come organizzare le informazioni di circa un centinaio di cellulari con certificazioni che vanno dalla "basic" IP52 alla "militare" MIL-STD-810 + IP68.

Sono, infatti, molte le aziende produttrici che hanno aggiunto certificazioni ad alcuni dei loro ultimi dispositivi usciti sul mercato.

Ora la scelta di uno smartphone certificato può includere, oltre alle marche che già conosciamo, anche Blackberry, Google, Huawei, HTC, LG, Nokia (la nuova "Nokia" finlandese e non i dispositivi Lumia della Microsoft).

Ma questo ha portato anche ad un po' di confusione tra le varie certificazioni che non sempre rispettano in modo esatto il relativo standard internazionale , a volte in difetto a volte in eccesso. Inoltre spesso viene dichiarato che, fuori dai laboratori, le effettive caratteristiche date dalla certificazione dichiarata possono essere differenti, quindi ho deciso di cercare di aiutarvi a fare chiarezza tra le varie certificazioni dichiarate e quelle "reali", aiutandovi così a scegliere il modello più adatto alle vostre esigenze.

Per iniziare diciamo che queste certificazioni sono definite dallo standard internazionale IEC 60529 (Degrees of protection provided by enclosures) della International Electrotechnical Commission (IEC). Lo standard europeo che fa riferimento a queste classificazioni è l'EN 60529.

La norma europea EN 60529 va a disciplinare la classificazione dei dispositivi elettronici riguarso la loro protezione da agenti esterni. Le varie caratteristiche di protezione possono essere classificate in gradi secondo le codifiche IP (International Protection Marking).

Abbiamo visto le specifiche IP già in precedenti articoli (qui, qui e qui), ma per comodità vi riporto qui le loro caratteristiche relativamente alle certificazioni IP attualmente più comuni:

Protezione contro l'intrusione di polveri e/o corpi solidi: cosa significa la prima cifra di una certificazione IP?

Esempio: IP68
Livello di protezione

Protezione da particelle solide come polveri, sabbie, briciole, etc...

Spiegazione
4 Maggiori di 1 mm.
Ad esempio: cavi, cavetti, viti o chiodi, o anche la punta di una penna tipo BIC o Staedtler.
O ancora un cavo elettrico unipolare a filo rigido.
5 Protezione dalla Polvere.
Non è garantita la totale protezione.
Ovvero alcune particelle di diametro inferiore al millimetro potrebbero entrare nel dispositivo,
causando problemi solo di ordine estetico ma non pregiudicando il corretto funzionamento del dispositivo.
6 Resistente alla Polvere. Protezione completa dall'ingresso della polvere.
     

Protezione contro l'ingresso di acqua: cosa significa la seconda cifra di una certificazione IP?

Esempio: IP68
 Livello di protezioneProtezione da  ingresso da liquidi
Spiegazione 
2 Gocce di acqua che cadono in verticale con massimo 15° di inclinazione.
Ad esempio: pioggia
Test per 10 minuti e acqua pari a 3 mm di pioggia per minuto.
3 Spruzzi di acqua che cadono con massimo 60° di inclinazione.
Ad esempio: pioggia forte.
Test per 5 minuti e acqua pari a 0,7 mm di pioggia per minuto.
4 Spruzzi di acqua che provengono da qualsiasi direzione.
Ad esempio: spruzzo di acqua diretta
Test per 5 minuti e acqua pari a 10 mm di acqua per minuto.
5 Getti di acqua.
Ad esempio: spruzzo di acqua diretta da un ugello o cannella sottile da massimo 6,3 mm (0,63 cm).
Test per 3 minuti e acqua pari a 12,5 mm per minuto, distanza di 3 metri.
6 Getti di acqua o secchiate.
Ad esempio: spruzzo di acqua diretta da un ugello, cannella o tubo sottile da massimo 12,5 mm (1,25 cm).
Test per 3 minuti e acqua pari a 100 mm per minuto, distanza di 3 metri.
7 Immersione fino ad un massimo di 1 metro di profondità. Test per 30 minuti (ovvero oltre i 30 minuti non è più garantito il corretto funzionamento del dispositivo).
8

Immersione fino ad almeno 1 metro di profondità. Molti modelli arrivano fino a 1,5/2 metri di profondità. Altri modelli possono arrivare a profondità maggiori.

E' sigillato e resistente all'ingresso di acqua. Test per almeno 30 minuti. Molti modelli raggiungono i 60/90 minuti. Alcuni modelli arrivano anche a 120 minuti.
     
 
Come è intuibile, per questa seconda cifra, vediamo che esiste una differenza sostanziale, ovvero l'immersione completa, tra l'essere resistente all'acqua (water-resistant) e l'essere impermeabile e (waterproof).
Infine, in alcuni casi, uno dei due valori può venire sostituito con una X. In questo caso significa che il dispositivo è certificato solo relativamente al valore presente.
Ad esempio:
  • IP6X: significa che il dispositivo è protetto dall'ingresso di polveri ma non è garantita la protezione di ingresso per l'acqua.
  • IPX7: significa che il dispositivo è protetto dall'ingresso di acqua ma non contro quello delle polveri.

In questi casi, se siete interessati all'acquisto e non trovate altre indicazioni, vi consiglio di verificare le precauzioni d'uso riportate dal produttore sul manuale ufficiale del prodotto.

Di seguito trovate alcuni modelli di smartphone con certificazione IP67 o IP68 compresi una una fascia di prezzo tra i 100 ed i 250 euro (fascia medio-bassa) più l'Ulefone Armor 2 che vedete nell'immagine di inizio articolo .

N.B.: Per vedere la gallery in modo corretto dovete aver disattivato eventuali ad-block. Tranquilli non ci sono pubblicità fastidiose su questo sito!

     

    Dispositivi "rugged": cosa significa la certificazione MIL-STD-810G?

    La MIL-STD-810 è uno standard di tipo militare, definito dal Comando Test di Sviluppo degli USA, che ci indica la "robustezza" di un dispositivo. Come è facile intuire è nato per testare i vari tipi di equipaggiamenti militari ma si è poi esteso anche a quelli “civili” e consumer. Nello specifico la MIL-STD-810G è l'ultima revisione dello standard rilasciata nel 2008.

    Lo standard MIL-STD-810 comprende circa 24 tipologie di test di laboratorio e non tutte vengono utilizzate durante le prove di certificazione dei dispositivi.
    In generale però possiamo dire che per essere conforme alla MIL-STD-810G occorre aver superato vari test come:

    • Poter funzionare in condizione di bassa pressione atmosferica (altitudine);
    • Poter funzionare in condizioni di alta o bassa temperatura esterna o in condizioni di shock termico (sbalzi di temperatura);
    • Essere protetto dall'ingresso di liquidi o dall'ingresso di polveri/sabbie;
    • Essere protetto dalle condizioni esterne come raggi solari, neve, pioggia, nebbia, umidità, aria salmastra o ambienti acidi;
    • Sopportare vibrazioni, shock da colpi o impatti (esempio resistere a cadute da 1,2 metri su cemento per 26 volte).

    Di seguito trovate alcuni modelli di smartphone con certificazione MIL-STD-810G compresi una una fascia di prezzo tra i 200 ed i 400 euro (fascia media, purtroppo al momento modelli con questa certificazione in fascia di prezzo bassa non sono disponibili).

    N.B.: Per vedere la gallery in modo corretto dovete aver disattivato eventuali ad-block. Tranquilli non ci sono pubblicità fastidiose su questo sito!

    Ehi! Ti potrebbero interessare anche questi articoli

    Acqua e polvere: le certificazioni IP in dettaglio

    Acqua e polvere: le certificazioni IP in dettaglio

    Come ho già accennato in precedenti articoli, mi è capitato spesso negli ultimi 2-3 anni di consigliare ai miei clienti degli Smartphone con Certificazioni IP67 o IP68. Spesso mi sono sentito fare la domanda "Ma che significa?".

    Continua a leggere

    La certificazione Rugged MIL-STD-810G in dettaglio

    La certificazione Rugged MIL-STD-810G in dettaglio

    Sapevate che esistono degli smartphone che possono cadere da 1,2 metri di altezza senza rompersi? Che possono cadere nella neve e continuare a funzionare? Che non hanno problemi al caldo (fino a 40°)?

    Continua a leggere

    Meglio un Notebook o un Tablet? Puoi avere entrambi con i

    Meglio un Notebook o un Tablet? Puoi avere entrambi con i "trasformabili".

    Negli ultimi tempi capita spesso di porsi questa domanda al momento della scelta di un dispositivo portatile/mobile. Meglio un notebook con tastiera fisica o un tablet da usare magari in metro, a letto o sul divano?

    Continua a leggere

    Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#1] un Acer Aspire Switch!

    Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#1] un Acer Aspire Switch!

    Tutti i modelli hanno la protezione Corning Gorilla® Glass 3, sono IPS retroilluminati a LED e con schermo multi-touch. Tutti i display hanno colori brillanti e luminosi e un testo nitido con dettagli realistici. I colori risultano vivaci e nitidi da qualsiasi angolazione.

    Continua a leggere

    Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#2] un Asus Transformer Book T100 series!

    Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#2] un Asus Transformer Book T100 series!

    Tutti i modelli sono IPS retroilluminati a LED e con schermo multi-touch. Tutti i display risultano vivaci e nitidi da qualsiasi angolazione (178° di angolo di visione del Display).

    Continua a leggere

    Privacy Policy Cookie Policy
    Questo sito web, sebbene pubblichi articoli, non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001.
    Copyright © 2004-2018 Enrico Gentili - Partita IVA 03705771008