Schiavi della presa elettrica (ovvero la batteria dello Smartphone non basta mai!)

Powerbank per Smartphone
 
Tempo fa girava una battuta su Whatsapp (purtroppo non ho ritrovato il file originale), dove si diceva che al mattino dopo i controlli delle notifiche ricevute, il caricamento di foto e nuovi status sui nostri Social Network e dopo un saluto nelle chat di WhatsApp...La batteria del nostro Smartphone era già arrivata al 50%... E non eravamo ancora usciti da casa!
 
Nel frattempo, mentre scrivevo questo articolo, mi sono imbattuto in questa vignetta davvero "in tema" (quindi ci si può immaginare come questo tema sia "caldo"):
Strips Batterie smartphone 550 finalenglish web
Copyright: CommitStrip
 
Ma... Siamo sicuri che sia veramente "solo" una battuta? Magari a Smartphone appena acquistato riusciamo anche ad arrivare a fine giornata (sigh!) ma dopo qualche mese questa storiella inizia ad avere un fondo di verità poco incoraggiante.
 
Spesso mi capita di sentire dire da utenti over 30 che i cellulari di un tempo avevano una batteria che durava anche giorni, mentre con gli Smartphone moderni spesso non si arriva al dopocena.
Beh, bella forza: con i cellulari di qualche anno fa potevamo al massimo telefonare, mandare sms e fare poco altro, con quelli attuali spesso e volentieri telefonare è l'ultima cosa che ci si fa!
Basta pensare infatti al tempo che trascorriamo tramite essi su Chat, Social Network, Youtube o giocando con uno dei nostri giochi del momento preferiti. Oppure leggendo e inviando email o sfogliando i feed rss dei nostri siti web preferiti. Senza dimenticare in tutto questo che anche i display fanno la loro parte nel consumo di batteria (avete già letto l'articolo a riguardo?) come la fa la moda delle case produttrici di creare dispositivi sempre più sottili (ricordate le dichiarazioni di Jony Ive, capo designer di Apple in merito?)
E poi non dimentichiamoci di una cosa: è normale che il ciclo di vita di una batteria diminuisca con il passare dei mesi e con il suo uso anzi, vi dirò di più, le batterie si degradano anche se non utilizzate!
Per questi motivi (per poterla sostituire o se possibile potenziare (o maggiorare che dir si voglia), quando scelgo uno smartphone, una delle discriminanti è che la batteria sia removibile (cosa che, ahimè, sembra poco importante per molti produttori che si ostinano a mettere sul mercato Smartphone con batteria sigillata)
 
Soluzioni?
 
Innanzitutto occorre tenere a mente alcune "best practices" per cercare di non consumare inutilmente la carica della nostra batteria.
Inoltre potrebbe essere un'idea quella di comprare batterie potenziate (fornite da alcuni produttori per i loro dispositivi) anche se dovremo magari rinunciare ad un aspetto slim del nostro dispositivo.
Per concludere consiglio di portare con voi un power bank ovvero un caricabatterie portatile (o un battery pack). Perchè se a casa o in ufficio possiamo tenere il nostro Smartphone collegato al caricabatteria da muro o alla USB del PC/Notebook, quando siamo fuori casa diventa quasi "vitale" avere con se una carica di emergenza per continuare ad utilizzare tutte le funzioni del nostro device.
 
Alcuni consigli base che posso darvi per trattare bene le nostre batterie sono i seguenti:
  • Fate molta attenzione al calore, sia della CPU del device sia di quello ambientale. Le batterie soffrono infatti un calore eccessivo sia che provenga dal telefono stesso sia che dipenda da un riscaldamento da raggi solari (non lasciatele mai al Sole!);
  • Utilizzate caricabatterie originali (o comunque molto affidabili) del giusto valore di corrente/tensione.
  • Scollegate il caricabatterie dalla presa di corrente e dallo Smartphone una volta completata la ricarica.
  • Se notate un rigonfiamento della batteria, cambiatela subito poichè essendo danneggiata è potenzialmente pericolosa!

Queste sono le pratiche di utilizzo che possono aumentare di un poco (ovviamente non quantificabile poichè dipende da dispositivo a dispositivo) l'autonomia della nostra batteria:

  • Chiudere tutte le Apps che rimangono aperte in background sul nostro Smartphone;
  • Abbassare la luminosità del nostro display;
  • Diminuire il tempo di attesa dopo cui un dispositivo passa alla modalità Stand-by (a schermo spento);
  • Evitare sfondi animati;
  • Evitate la vibrazione e il feedback tattile;
  • Tenere disattivati durante il loro non utilizzo il Bluetooth, il GPS, l'NFC, il Wireless o le reti 3G/LTE;
  • Se possibile evitate le sincronizzazioni automatiche;
  • Terminate le applicazioni che non utilizzate (ma che magari non potete disinstallare).
Quanto sopra detto per gli Smartphone è valido anche per i Tablet.
 
Infine la risposta a questa domanda che spesso mi sento rivolgere: "Si può mettere in carica lo Smartphone anche se la batteria non è completamente scarica?"
Certo che si! Le batterie a Litio (le Li-ion) non soffrono di "effetto memoria" come capitava a quelle di vecchio tipo, anzi può risultare dannoso far arrivare le batterie allo 0%. Inoltre si possono ricaricare i nostri Smartphone sia da spenti che da accesi. Queste batterie si possono caricare anche spesso, avendo però l'accortezza di non utilizzare "pesantemente" lo Smartphone durante la ricarica, proprio per evitare un riscaldamento eccessivo.
 
E per concludere, una notizia da Ikea: è stata avviata la produzione di lampade e tavolini che permettono di ricaricare i dispositivi tramite Qi Wireless Standard, ma ovviamente questo funziona solo con gli Smartphone compatibili con questo tipo di ricarica. (Fonte)
 
 
Nel prossimo articolo andremo a scoprire quali sono gli smartphone con migliore batteria, acquistabili ora in Italia, mentre ora vi lascio una selezione di powerbank di varie capacità (mAh) ed un adattatore universale da viaggio.
 
   
   

Ehi! Ti potrebbero interessare anche questi articoli

Acqua e polvere: le certificazioni IP in dettaglio

Acqua e polvere: le certificazioni IP in dettaglio

Come ho già accennato in precedenti articoli, mi è capitato spesso negli ultimi 2-3 anni di consigliare ai miei clienti degli Smartphone con Certificazioni IP67 o IP68. Spesso mi sono sentito fare la domanda "Ma che significa?".

Continua a leggere

La certificazione Rugged MIL-STD-810G in dettaglio

La certificazione Rugged MIL-STD-810G in dettaglio

Sapevate che esistono degli smartphone che possono cadere da 1,2 metri di altezza senza rompersi? Che possono cadere nella neve e continuare a funzionare? Che non hanno problemi al caldo (fino a 40°)?

Continua a leggere

Meglio un Notebook o un Tablet? Puoi avere entrambi con i

Meglio un Notebook o un Tablet? Puoi avere entrambi con i "trasformabili".

Negli ultimi tempi capita spesso di porsi questa domanda al momento della scelta di un dispositivo portatile/mobile. Meglio un notebook con tastiera fisica o un tablet da usare magari in metro, a letto o sul divano?

Continua a leggere

Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#1] un Acer Aspire Switch!

Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#1] un Acer Aspire Switch!

Tutti i modelli hanno la protezione Corning Gorilla® Glass 3, sono IPS retroilluminati a LED e con schermo multi-touch. Tutti i display hanno colori brillanti e luminosi e un testo nitido con dettagli realistici. I colori risultano vivaci e nitidi da qualsiasi angolazione.

Continua a leggere

Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#2] un Asus Transformer Book T100 series!

Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#2] un Asus Transformer Book T100 series!

Tutti i modelli sono IPS retroilluminati a LED e con schermo multi-touch. Tutti i display risultano vivaci e nitidi da qualsiasi angolazione (178° di angolo di visione del Display).

Continua a leggere