Quali sono le reti LTE (4G) e UMTS (3G) utilizzate in Italia? (+ schema stampabile)

 

Oggi andiamo a vedere un riepilogo della situazione attuale* sulle reti di telefonia mobile in Italia. (*Estate 2017)

Quanto segue, potrà anche esservi di aiuto nel caso vogliate acquistare uno smartphone, soprattutto se non proveniente dal mercato europeo (esempio: smartphone acquistati in Cina / Asia).

Come forse saprete la Wind (VimpelCom oggi VEON) e la 3 (CK Hutchison) si sono fuse il 31 dicembre 2016. Dalla loro unione è nato il nuovo operatore Wind3.

Al momento le due aziende operano ancora in modo “separato” e secondo da quanto loro dichiarato le reti saranno unificate completamente da dicembre 2017. Sempre secondo le loro dichiarazioni, dallo scorso maggio gli utenti 3 possono accedere senza costi aggiuntivi alla rete Wind (telefonia e dati).

Ancora non è entrato sul nostro mercato il 4° operatore che andrebbe ad occupare il posto lasciato vacante dalla citata fusione Wind/3.

Di seguito vi riporto un piccolo riepilogo per chi è digiuno delle sigle che troveremo (in ordine crescente di velocità di trasmissione dati):

  • GSM: è la rete di telefonia di tipo “2G” su cui passano i dati voce ed sms delle comunicazioni da mobile.
  • GPRS: è una evoluzione del GSM che permette di inviare gli MMS (li ricordate?). E’ anche considerata “2.5G”. Con il GPRS è possibile collegarsi ad internet. Ma è una connessione davvero molto lenta. Per dare un termine di paragone la velocità massima** di download del GPRS è di 57,6 kbit/s, ovvero la velocità dei vecchi modem analogici di casa (icona G nella barra di stato del vostro smartphone).
  • EDGE: con questa connessione è possibile collegarsi ad internet, ma si navigherà in modo “lento”. Infatti, la velocità massima** di download è di 500 kbit/s. E’ considerato “2.75G” (icona E nella barra di stato del vostro smartphone).
  • UMTS: utilizza connessioni di tipo “3G”. Il W-CDMA è il protocollo di trasmissione con cui è possibile collegarsi ad internet e riuscire a navigare senza grossi problemi. La velocità massima** di download è di circa 2 Mbit/s. (icona 3G o U nella barra di stato del vostro smartphone). Generalmente tutti i telefoni e gestori supportano questo tipo di navigazione.
  • HSDPA, HSUPA e HSPA+: utilizzano connessioni di tipo “3.5G”. Sono una evoluzione della connettività 3G e consentono di navigare e scaricare dati in maniera abbastanza veloce. Le velocità massime in download variano: HSDPA e HSUPA hanno una velocità di 14.4 Mbit/s, con la differenza che l'HSUPA ha na maggiore velocità di upload; l'HSPA+ 42,2 Mbit/s in download e 5,7 in upload Mbit/s. Generalmente tutti i telefoni e gestori supportano questo tipo di navigazione (icone H per HSPA o H+ per HSPA+ nella barra di stato del vostro smartphone. In alcuni modelli può apparire l'icona 3.5G).
  • LTE: utilizza connessioni di tipo “4G”. E’ una connettività di tipo veloce (la cosiddetta banda larga) per download ed upload di dati. La velocità massima** di download può arrivare a circa 330 Mbit/s e a circa 90 Mbit/s in upload. Per utilizzare l’LTE occorre avere un telefono compatibile (icona 4G nella barra di stato del vostro smartphone).

 ** Le velocità indicate sono i valori massimi di picco delle varie tecnologie di trasmissione.

 

Come avrete notato in questo sito non è presente nessun articolo in cui vi parlo nello specifico dei vari gestori di telefonia e su quale sia (a mio parere) il migliore. Il perché è presto detto. Per lavoro mi sposto in varie zone di Roma e nella sua provincia. Molto spesso ho notato differenze di copertura tra i vari gestori al cambiare della zona ed a volte ho verificato il cambiamento di copertura in una stessa zona da un mese all’altro.

Quindi il mio consiglio su “Come scegliere il gestore di telefonia” o su “Qual è il migliore gestore di telefonia” è molto semplice:

  • Che cosa richiedete al vostro gestore? Telefonia (2G), messaggistica WhatsApp (3G e superiori) e/o LTE (4G)? Queste tecnologie non utilizzano le stesse bande di trasmissione, quindi definire bene cosa a voi interessa è fondamentale.
  • Verificate nelle pagine dei vari gestori le velocità o i servizi che dichiarano per la vostra zona di interesse.
  • Il caro vecchio passaparola. Chiedete a qualche vostro amico come si trova (nella vostra stessa identica zona) con questo o quel gestore.
  • In questa pagina del progetto OpenSignal potrete vedere una comparazione dei dati e quelli che, secondo i test da loro effettuati/ricevuti, sono i gestori migliori (sempre tenendo conto di quanto detto in precedenza, poiché questi sono dati aggregati a livello nazionale).
  • A meno che non vi troviate in zone molto periferiche, in piccolissimi paesi o in zone di campagna e/o montagna non dovreste avere problemi di coperture dall’UMTS in su.

N.B.: Riguardo a Whatsapp alcuni "sembrano" connettersi anche in GPRS ma è comunque molto molto lento (download di foto forse, ma di video...)!

 

Di seguito vi riporto l'elenco delle frequenze attualmente in uso in Italia, ricordandovi che la situazione è aggiornata ad inizio estate 2017 (Wind e 3 considerate come due aziende separate).

Frequenza in MHz800
Tipo FDD-LTE.
Nome Banda 20 - Chiamata anche B20 o anche EU DD–800.
Utilizzato per LTE (4G).
Gestore che ne fa uso TIM, Vodafone, Wind. Ne farà uso la Wind3.
Note È un segnale di trasmissione con copertura molto estesa. È usato per raggiungere luoghi distanti dalle antenne o per raggiungere l'interno degli edifici. È anche uno degli standard europei e non solo italiano. Ha una velocità paragonabile al 3G H+. La sua velocità non è quindi molto alta.
S. E. & O.
Frequenza in MHz900
Tipo UMTS-FDD.
Nome Banda 8 - Chiamata anche WCDMA 900 MHz (W-CDMA 900).
Utilizzato per GSM (2G) e UMTS (3G).
Gestore che ne fa uso È utilizzata da tutti i gestori italiani.
Note È una frequenza utilizzata in tutta l’Europa e non solo in Italia. Ha una copertura estesa ed è utilizzata sia per il GSM che per l’UMTS. 
S. E. & O.
Frequenza in MHz1800
Tipo FDD-LTE.
Nome Banda 3 - Chiamata anche B3 o anche DCS-1800.
Utilizzato per GSM (2G) e LTE (4G).
Gestore che ne fa uso TIM, Vodafone, 3 Italia. Ne farà uso la Wind3.
Note È utilizzata sia per il GSM sia per l’LTE. Rispetto alla banda 20, in relazione all'LTE, è più veloce ma garantisce una copertura minore del territorio.
S. E. & O.
Frequenza in MHz2100
Tipo UMTS-FDD.
Nome Banda 1 - Chiamata anche WCDMA 2100 MHz (W-CDMA 2100).
Utilizzato per UMTS (3G).
Gestore che ne fa uso È utilizzata da tutti i gestori italiani.
Annotazioni È una frequenza utilizzata in tutta l’Europa e non solo in Italia. È utilizzata per l’UMTS e per HSPA+.
S. E. & O.
Frequenza in MHz 
Tipo FDD-LTE.
Nome Banda 7 - Chiamata anche B7 o anche IMT-E 2600.
Utilizzato per LTE (4G).
Gestore che ne fa uso È utilizzata da tutti i gestori italiani.
Note È una frequenza con una copertura meno estesa ma è la più veloce. È utilizzata per l’LTE.
S. E. & O.

La 3 Italia (ora Wind3) risulta che abbia la licenza per utilizzare la banda 38 (B38) con frequenza 2600 MHz. E' una banda di tipo TDD-LTE (4G). Ad oggi però non risulta né in uso né in fase di test.

 

Cosa significano le "categorie" dell'LTE?

Se uno smartphone è di Categoria 4 (Cat 4), significa che è compatibile LTE. Corrisponde a una velocità di download di 150Mbps e di upload di 50Mbps.
Se uno smartphone è di Categoria 6 (Cat 6), significa che è compatibile LTE Advanced. Corrisponde a una velocità di download di 300Mbps e di upload di 50Mbps.

Di seguito uno specchietto riassuntivo delle velocità dichiarate:

 

  • LTE Cat. 3 - Download: 100 Mbps / Upload: 50 Mbps
  • LTE Cat. 4 - Download: 150 Mbps / Upload: 50 Mbps
  • LTE Cat. 5 - Download: 300 Mbps / Upload: 75 Mbps

LTE Advanced:

  • LTE Cat. 6 - Download: 300 Mbps / Upload: 50 Mbps
  • LTE Cat. 7 - Download: 300 Mbps / Upload: 150 Mbps
  • LTE Cat. 8 - Download: 1200 Mbps / Upload: 600 Mbps (oppure 3000 / 1500 come riportato dal blog.http://blog.3g4g.co.uk/)
  • LTE Cat. 9 - Download: 450 Mbps / Upload: 50 Mbps
  • LTE Cat. 10 - Download: 450 Mbps /Upload: 100 Mbps
  • LTE Cat. 11 - Download: 600 Mbps / Upload: 50 Mbps
  • LTE Cat. 12 - Download: 600 Mbps / Upload: 100 Mbps
  • LTE Cat. 13 - Download: 400 Mbps / Upload: 150 Mbps
  • LTE Cat. 14 - Download: 3900 Mbps /Upload: 1500 Mbps (come riportato dal blog.http://blog.3g4g.co.uk/)
  • LTE Cat. 15 - Download: 4000 Mbps /Upload: 1500 Mbps

Quindi è davvero possibile avere una LTE cat 15? Beh… insomma. Quelle sopra riportate sono le velocità massime dichiarate che spesso non si avvicinano a quelle che ci ritroviamo nella realtà.

 

Un progetto interessante dove verificare le coperture dei vari gestori è questo: https://opensignal.com/
Dallo stesso sito possiamo accedere al report per la copertura LTE (l’ultimo, al momento della scrittura di questo articolo, è di Giugno 2017 ). Per l’Italia risulta una copertura di circa il 60,60% del territorio con una velocità media di poco più di 29 Mbps.

I gestori "virtuali" su quali gestori reali si appoggiano?

Fastweb Mobile si appoggia alle reti TIM e 3 Italia (fonti qui e qui)
PosteMobile si appoggia alla rete Wind (fonte)

 

Vi lascio dei link a delle risorse che vi possono essere utili per verificare la copertura nelle vostra zona

Frequency Check

Verifica copertura con questo strumento online.

Tim

Verifica la copertura LTE/4G del gestore Tim.

Vodafone

Verifica la copertura LTE/4G del gestore Vodafone

 

Vodafone 4G Plus

Verifica la copertura LTE/4G Plus del gestore Vodafone

Wind

Verifica la copertura LTE/4G del gestore Wind

3 Italia

Verifica la copertura LTE/4G del gestore 3 Italia.

 

I modelli con LTE sono davvero molti. Potete darvene un’idea visitando questa pagina Logo Amazon ufficiale

Qui troverete una selezione di smartphone sotto i 300 euro con LTE, schermo da più di 5 pollici, con un’ottima valutazione da parte di chi l’ha già acquistato e con spedizione gratuita in Italia.

Infine una piccola nota per chi volesse acquistare smartphone dall'estero (extra UE).

  • 1
  • 2

Ehi! Ti potrebbero interessare anche questi articoli

Acqua e polvere: le certificazioni IP in dettaglio

Acqua e polvere: le certificazioni IP in dettaglio

Come ho già accennato in precedenti articoli, mi è capitato spesso negli ultimi 2-3 anni di consigliare ai miei clienti degli Smartphone con Certificazioni IP67 o IP68. Spesso mi sono sentito fare la domanda "Ma che significa?".

Continua a leggere

La certificazione Rugged MIL-STD-810G in dettaglio

La certificazione Rugged MIL-STD-810G in dettaglio

Sapevate che esistono degli smartphone che possono cadere da 1,2 metri di altezza senza rompersi? Che possono cadere nella neve e continuare a funzionare? Che non hanno problemi al caldo (fino a 40°)?

Continua a leggere

Meglio un Notebook o un Tablet? Puoi avere entrambi con i

Meglio un Notebook o un Tablet? Puoi avere entrambi con i "trasformabili".

Negli ultimi tempi capita spesso di porsi questa domanda al momento della scelta di un dispositivo portatile/mobile. Meglio un notebook con tastiera fisica o un tablet da usare magari in metro, a letto o sul divano?

Continua a leggere

Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#1] un Acer Aspire Switch!

Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#1] un Acer Aspire Switch!

Tutti i modelli hanno la protezione Corning Gorilla® Glass 3, sono IPS retroilluminati a LED e con schermo multi-touch. Tutti i display hanno colori brillanti e luminosi e un testo nitido con dettagli realistici. I colori risultano vivaci e nitidi da qualsiasi angolazione.

Continua a leggere

Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#2] un Asus Transformer Book T100 series!

Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#2] un Asus Transformer Book T100 series!

Tutti i modelli sono IPS retroilluminati a LED e con schermo multi-touch. Tutti i display risultano vivaci e nitidi da qualsiasi angolazione (178° di angolo di visione del Display).

Continua a leggere