Quali sono le reti LTE (4G) e UMTS (3G) utilizzate in Italia? (+ schema stampabile)

 

Oggi andiamo a vedere un riepilogo della situazione attuale* sulle reti di telefonia mobile in Italia. (*Estate 2017)

Quanto segue, potrà anche esservi di aiuto nel caso vogliate acquistare uno smartphone, soprattutto se non proveniente dal mercato europeo (esempio: smartphone acquistati in Cina / Asia).

Come forse saprete la Wind (VimpelCom oggi VEON) e la 3 (CK Hutchison) si sono fuse il 31 dicembre 2016. Dalla loro unione è nato il nuovo operatore Wind3.

Al momento le due aziende operano ancora in modo “separato” e secondo da quanto loro dichiarato le reti saranno unificate completamente da dicembre 2017. Sempre secondo le loro dichiarazioni, dallo scorso maggio gli utenti 3 possono accedere senza costi aggiuntivi alla rete Wind (telefonia e dati).

Ancora non è entrato sul nostro mercato il 4° operatore che andrebbe ad occupare il posto lasciato vacante dalla citata fusione Wind/3.

Di seguito vi riporto un piccolo riepilogo per chi è digiuno delle sigle che troveremo (in ordine crescente di velocità di trasmissione dati):

  • GSM: è la rete di telefonia di tipo “2G” su cui passano i dati voce ed sms delle comunicazioni da mobile.
  • GPRS: è una evoluzione del GSM che permette di inviare gli MMS (li ricordate?). E’ anche considerata “2.5G”. Con il GPRS è possibile collegarsi ad internet. Ma è una connessione davvero molto lenta. Per dare un termine di paragone la velocità massima** di download del GPRS è di 57,6 kbit/s, ovvero la velocità dei vecchi modem analogici di casa (icona G nella barra di stato del vostro smartphone).
  • EDGE: con questa connessione è possibile collegarsi ad internet, ma si navigherà in modo “lento”. Infatti, la velocità massima** di download è di 500 kbit/s. E’ considerato “2.75G” (icona E nella barra di stato del vostro smartphone).
  • UMTS: utilizza connessioni di tipo “3G”. Il W-CDMA è il protocollo di trasmissione con cui è possibile collegarsi ad internet e riuscire a navigare senza grossi problemi. La velocità massima** di download è di circa 2 Mbit/s. (icona 3G o U nella barra di stato del vostro smartphone). Generalmente tutti i telefoni e gestori supportano questo tipo di navigazione.
  • HSDPA, HSUPA e HSPA+: utilizzano connessioni di tipo “3.5G”. Sono una evoluzione della connettività 3G e consentono di navigare e scaricare dati in maniera abbastanza veloce. Le velocità massime in download variano: HSDPA e HSUPA hanno una velocità di 14.4 Mbit/s, con la differenza che l'HSUPA ha na maggiore velocità di upload; l'HSPA+ 42,2 Mbit/s in download e 5,7 in upload Mbit/s. Generalmente tutti i telefoni e gestori supportano questo tipo di navigazione (icone H per HSPA o H+ per HSPA+ nella barra di stato del vostro smartphone. In alcuni modelli può apparire l'icona 3.5G).
  • LTE: utilizza connessioni di tipo “4G”. E’ una connettività di tipo veloce (la cosiddetta banda larga) per download ed upload di dati. La velocità massima** di download può arrivare a circa 330 Mbit/s e a circa 90 Mbit/s in upload. Per utilizzare l’LTE occorre avere un telefono compatibile (icona 4G nella barra di stato del vostro smartphone).

 ** Le velocità indicate sono i valori massimi di picco delle varie tecnologie di trasmissione.

 

Come avrete notato in questo sito non è presente nessun articolo in cui vi parlo nello specifico dei vari gestori di telefonia e su quale sia (a mio parere) il migliore. Il perché è presto detto. Per lavoro mi sposto in varie zone di Roma e nella sua provincia. Molto spesso ho notato differenze di copertura tra i vari gestori al cambiare della zona ed a volte ho verificato il cambiamento di copertura in una stessa zona da un mese all’altro.

Quindi il mio consiglio su “Come scegliere il gestore di telefonia” o su “Qual è il migliore gestore di telefonia” è molto semplice:

  • Che cosa richiedete al vostro gestore? Telefonia (2G), messaggistica WhatsApp (3G e superiori) e/o LTE (4G)? Queste tecnologie non utilizzano le stesse bande di trasmissione, quindi definire bene cosa a voi interessa è fondamentale.
  • Verificate nelle pagine dei vari gestori le velocità o i servizi che dichiarano per la vostra zona di interesse.
  • Il caro vecchio passaparola. Chiedete a qualche vostro amico come si trova (nella vostra stessa identica zona) con questo o quel gestore.
  • In questa pagina del progetto OpenSignal potrete vedere una comparazione dei dati e quelli che, secondo i test da loro effettuati/ricevuti, sono i gestori migliori (sempre tenendo conto di quanto detto in precedenza, poiché questi sono dati aggregati a livello nazionale).
  • A meno che non vi troviate in zone molto periferiche, in piccolissimi paesi o in zone di campagna e/o montagna non dovreste avere problemi di coperture dall’UMTS in su.

N.B.: Riguardo a Whatsapp alcuni "sembrano" connettersi anche in GPRS ma è comunque molto molto lento (download di foto forse, ma di video...)!

 

Di seguito vi riporto l'elenco delle frequenze attualmente in uso in Italia, ricordandovi che la situazione è aggiornata ad inizio estate 2017 (Wind e 3 considerate come due aziende separate).

Frequenza in MHz800
Tipo FDD-LTE.
Nome Banda 20 - Chiamata anche B20 o anche EU DD–800.
Utilizzato per LTE (4G).
Gestore che ne fa uso TIM, Vodafone, Wind. Ne farà uso la Wind3.
Note È un segnale di trasmissione con copertura molto estesa. È usato per raggiungere luoghi distanti dalle antenne o per raggiungere l'interno degli edifici. È anche uno degli standard europei e non solo italiano. Ha una velocità paragonabile al 3G H+. La sua velocità non è quindi molto alta.
S. E. & O.
Frequenza in MHz900
Tipo UMTS-FDD.
Nome Banda 8 - Chiamata anche WCDMA 900 MHz (W-CDMA 900).
Utilizzato per GSM (2G) e UMTS (3G).
Gestore che ne fa uso È utilizzata da tutti i gestori italiani.
Note È una frequenza utilizzata in tutta l’Europa e non solo in Italia. Ha una copertura estesa ed è utilizzata sia per il GSM che per l’UMTS. 
S. E. & O.
Frequenza in MHz1800
Tipo FDD-LTE.
Nome Banda 3 - Chiamata anche B3 o anche DCS-1800.
Utilizzato per GSM (2G) e LTE (4G).
Gestore che ne fa uso TIM, Vodafone, 3 Italia. Ne farà uso la Wind3.
Note È utilizzata sia per il GSM sia per l’LTE. Rispetto alla banda 20, in relazione all'LTE, è più veloce ma garantisce una copertura minore del territorio.
S. E. & O.
Frequenza in MHz2100
Tipo UMTS-FDD.
Nome Banda 1 - Chiamata anche WCDMA 2100 MHz (W-CDMA 2100).
Utilizzato per UMTS (3G).
Gestore che ne fa uso È utilizzata da tutti i gestori italiani.
Annotazioni È una frequenza utilizzata in tutta l’Europa e non solo in Italia. È utilizzata per l’UMTS e per HSPA+.
S. E. & O.
Frequenza in MHz 
Tipo FDD-LTE.
Nome Banda 7 - Chiamata anche B7 o anche IMT-E 2600.
Utilizzato per LTE (4G).
Gestore che ne fa uso È utilizzata da tutti i gestori italiani.
Note È una frequenza con una copertura meno estesa ma è la più veloce. È utilizzata per l’LTE.
S. E. & O.

La 3 Italia (ora Wind3) risulta che abbia la licenza per utilizzare la banda 38 (B38) con frequenza 2600 MHz. E' una banda di tipo TDD-LTE (4G). Ad oggi però non risulta né in uso né in fase di test.

 

Cosa significano le "categorie" dell'LTE?

Se uno smartphone è di Categoria 4 (Cat 4), significa che è compatibile LTE. Corrisponde a una velocità di download di 150Mbps e di upload di 50Mbps.
Se uno smartphone è di Categoria 6 (Cat 6), significa che è compatibile LTE Advanced. Corrisponde a una velocità di download di 300Mbps e di upload di 50Mbps.

Di seguito uno specchietto riassuntivo delle velocità dichiarate:

 

  • LTE Cat. 3 - Download: 100 Mbps / Upload: 50 Mbps
  • LTE Cat. 4 - Download: 150 Mbps / Upload: 50 Mbps
  • LTE Cat. 5 - Download: 300 Mbps / Upload: 75 Mbps

LTE Advanced:

  • LTE Cat. 6 - Download: 300 Mbps / Upload: 50 Mbps
  • LTE Cat. 7 - Download: 300 Mbps / Upload: 150 Mbps
  • LTE Cat. 8 - Download: 1200 Mbps / Upload: 600 Mbps (oppure 3000 / 1500 come riportato dal blog.http://blog.3g4g.co.uk/)
  • LTE Cat. 9 - Download: 450 Mbps / Upload: 50 Mbps
  • LTE Cat. 10 - Download: 450 Mbps /Upload: 100 Mbps
  • LTE Cat. 11 - Download: 600 Mbps / Upload: 50 Mbps
  • LTE Cat. 12 - Download: 600 Mbps / Upload: 100 Mbps
  • LTE Cat. 13 - Download: 400 Mbps / Upload: 150 Mbps
  • LTE Cat. 14 - Download: 3900 Mbps /Upload: 1500 Mbps (come riportato dal blog.http://blog.3g4g.co.uk/)
  • LTE Cat. 15 - Download: 4000 Mbps /Upload: 1500 Mbps

Quindi è davvero possibile avere una LTE cat 15? Beh… insomma. Quelle sopra riportate sono le velocità massime dichiarate che spesso non si avvicinano a quelle che ci ritroviamo nella realtà.

 

Un progetto interessante dove verificare le coperture dei vari gestori è questo: https://opensignal.com/
Dallo stesso sito possiamo accedere al report per la copertura LTE (l’ultimo, al momento della scrittura di questo articolo, è di Giugno 2017 ). Per l’Italia risulta una copertura di circa il 60,60% del territorio con una velocità media di poco più di 29 Mbps.

I gestori "virtuali" su quali gestori reali si appoggiano?

Fastweb Mobile si appoggia alle reti TIM e 3 Italia (fonti qui e qui)
PosteMobile si appoggia alla rete Wind (fonte)

 

Vi lascio dei link a delle risorse che vi possono essere utili per verificare la copertura nelle vostra zona

Frequency Check

Verifica copertura con questo strumento online.

Tim

Verifica la copertura LTE/4G del gestore Tim.

Vodafone

Verifica la copertura LTE/4G del gestore Vodafone

 

Vodafone 4G Plus

Verifica la copertura LTE/4G Plus del gestore Vodafone

Wind

Verifica la copertura LTE/4G del gestore Wind

3 Italia

Verifica la copertura LTE/4G del gestore 3 Italia.

 

I modelli con LTE sono davvero molti. Potete darvene un’idea visitando questa pagina Logo Amazon ufficiale

Qui troverete una selezione di smartphone sotto i 300 euro con LTE, schermo da più di 5 pollici, con un’ottima valutazione da parte di chi l’ha già acquistato e con spedizione gratuita in Italia.

Infine una piccola nota per chi volesse acquistare smartphone dall'estero (extra UE).

  • 1
  • 2

Ehi! Ti potrebbero interessare anche questi articoli

Acqua e polvere: le certificazioni IP in dettaglio

Acqua e polvere: le certificazioni IP in dettaglio

Come ho già accennato in precedenti articoli, mi è capitato spesso negli ultimi 2-3 anni di consigliare ai miei clienti degli Smartphone con Certificazioni IP67 o IP68. Spesso mi sono sentito fare la domanda "Ma che significa?".

Continua a leggere

La certificazione Rugged MIL-STD-810G in dettaglio

La certificazione Rugged MIL-STD-810G in dettaglio

Sapevate che esistono degli smartphone che possono cadere da 1,2 metri di altezza senza rompersi? Che possono cadere nella neve e continuare a funzionare? Che non hanno problemi al caldo (fino a 40°)?

Continua a leggere

Meglio un Notebook o un Tablet? Puoi avere entrambi con i

Meglio un Notebook o un Tablet? Puoi avere entrambi con i "trasformabili".

Negli ultimi tempi capita spesso di porsi questa domanda al momento della scelta di un dispositivo portatile/mobile. Meglio un notebook con tastiera fisica o un tablet da usare magari in metro, a letto o sul divano?

Continua a leggere

Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#1] un Acer Aspire Switch!

Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#1] un Acer Aspire Switch!

Tutti i modelli hanno la protezione Corning Gorilla® Glass 3, sono IPS retroilluminati a LED e con schermo multi-touch. Tutti i display hanno colori brillanti e luminosi e un testo nitido con dettagli realistici. I colori risultano vivaci e nitidi da qualsiasi angolazione.

Continua a leggere

Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#2] un Asus Transformer Book T100 series!

Meglio un Tablet o un Notebook? Meglio [#2] un Asus Transformer Book T100 series!

Tutti i modelli sono IPS retroilluminati a LED e con schermo multi-touch. Tutti i display risultano vivaci e nitidi da qualsiasi angolazione (178° di angolo di visione del Display).

Continua a leggere

Privacy Policy
Questo sito web, sebbene pubblichi articoli, non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001.
Copyright © 2004-2018 Enrico Gentili - Partita IVA 03705771008